criptovalute.io logo

CoinBene Exchange [Guida 2020]

Quando ti affacci a qualcosa di nuovo, i dubbi e le perplessità emergono; e così arriviamo alla domanda: mi posso fidare di CoinBene?

Per rispondere a questa domanda, non ci possiamo limitare a rispondere con un freddo sì oppure no. È necessario argomentare, di sicuro attraverso questa guida, i motivi per cui si arriva ad una conclusione piuttosto che un’altra. È emersa questa necessità anche perché diversi lettori ci hanno scritto, chiedendoci informazioni al riguardo, e non si può non rispondere, soprattutto ai nostri cari lettori che ci seguono di continuo e leggono i nostri articoli.

coinbene exchange

Attraverso le seguenti righe potrai rispondere a diverse domande, tra cui la principale che abbiamo posto all’inizio, e potrai trovare valide alternative presenti sul web. Anche in questo caso potrai giungere alla conclusione di cosa sia meglio per i tuoi investimenti e per poter agire sui mercati in maniera sicura e senza troppe preoccupazioni, nemmeno quelle legate alle fastidiose commissioni. Come puoi investire con criptovaluta senza rischi?

CoinBene: Informazioni

Ampliando il concetto di CoinBene, possiamo partire col dire che si tratta di un Exchange di criptovalute, uno dei più famosi, con sede a Singapore, il quale ha raggiunto un volume di trading tra i primi dieci presenti al mondo.

Quali sono alcuni aspetti positivi? Al primo posto c’è di sicuro la cura per quanto riguarda la sicurezza, ed in tal senso ha stabilito anche un accordo con Komodo, contraddistinto dalla sua estrema affidabilità.

Se non dovesse essere sufficiente, pensiamo anche al fatto che la piattaforma si appoggia al sistema di Google Authenticator, sistema grazie al quale viene inviato un codice che serve per confermare l’identità dell’utente che sta cercando di accedere al sito.

Se dovessimo fermarci ora ed osservare questo Exchange solamente per la sua sicurezza, non potremmo far altro che parlarne in maniera positiva: Exchange sicuro, legale e tra i primi posti al mondo.

Va ricordato però, che la sua sede legale si trova a Singapore, paese che non è tenuto a rispettare le norme vigenti a livello europeo per il trading online con criptovaluta.

Aggiungiamo anche il fatto che questo Exchange consente solamente l’acquisto e non la vendita, e il piatto (di dubbi) è servito! Per le persone che conoscono (anche poco) i mercati azionari, sanno molto bene che il grafico azionario delle criptovalute è decisamente altalenante.

Come si può capire, è una pecca non poter vendere in questo Exchange.

Quando però ci approcciamo a parlare di Exchange bisogna citare anche l’aspetto dolente delle commissioni. È possibile evitarle?

Esistono alternative VALIDE a CoinBene?

Brevemente abbiamo esaminato l’Exchange CoinBene, i suoi pro e i suoi contro.

Fatta eccezione per l’intuitività della struttura del sito, su questa piattaforma non si può essere certamente principianti, difatti il suo utilizzo non è indirizzato a chi sta partendo dalle basi del mondo del trading online. La semplicità non è certo una caratteristica che si può abbinare a questo Exchange.

Oltre a questo aspetto che allontana anziché avvicinare, ricordiamo che tra i suoi contro c’è la fastidiosa questione delle commissioni.

Si trattano di commissioni e di importi relativamente esigui (lo 0,10% forfettario per ogni operazione) ai quali però bisogna anche aggiungere gli oneri fiscali.

Come riuscire ad evitare il pagamento? È possibile? È legale?

Sì, è legale evitare il pagamento delle commissioni, proprio come il richiederle.

E per poterle evitare, possiamo ora parlare dei vari broker presenti su internet, per gli investimenti online. Cercheremo di comprendere anche qui i loro punti di forza che ci permetteranno di agire sui mercati finanziari senza troppe preoccupazioni.

Partiamo col dire qualcosa sui CFD (Contracts for Difference). Di che si tratta?

Sono strumenti messi a disposizione da diversi broker, che ci permettono di ritrasmettere l’andamento delle criptovalute senza avere l’obbligo di acquistarle; sarà sufficiente capire e indovinarne l’andamento. Bisognerà decidere tra due posizioni o di acquisto (long) o di vendita (short), cambiando se pensiamo che la valuta digitale prenderà valore oppure ne perderà.

Con questi strumenti per la gestione delle valute, si ha la sicurezza di poter guadagnare anche in caso di discesa del valore delle criptovalute nei mercati azionari.

Quali broker ci consentono di operare con i CFD?

Plus500

Un primo modo per poter investire senza essere obbligati a pagare commissioni, è tramite Plus500.

Tra i suoi grandi vantaggi c’è di sicuro il fatto che per partire con questo broker bastano 100€. Sì, non c’è stato alcun errore di scrittura, è propria questa la cifra di partenza!

Una volta optato per questo broker si potranno acquistare le criptovalute principali tra cui Ethereum e Bitcoin.

eToro

Come abbiamo detto in precedenza, CoinBene è ad ogni modo una piattaforma semplice nella struttura interna del sito web. Non può reggere il paragone con il prossimo broker di cui andremo, broker che sta prendendo sempre più piedi a livello internazionale: eToro.

È davvero un gioco da ragazzi cominciare ad utilizzarlo, e soprattutto cominciare ad investire nei mercati finanziari con criptovaluta, ed ora vi spiegheremo i motivi.

Partiamo col dire che su questo broker si ha la possibilità di copiare le mosse dei più esperti trader online presenti in circolazione, grazie alla tecnica del Copy Trading.

etoro copy trading

Difatti utilizzandola in maniera gratuita, vi troverete a imitare le mosse dei cosiddetti “guru” di eToro che vi metteranno a disposizione le loro chicche su bacheche gratuite (per intenderci, meccanismo utilizzato su altri social network come Facebook, ed altri). Per questo motivo, spesso viene definito il social network per il trading online.

Come è possibile ricercare i migliori guru presenti sulla piazza?

Niente di più semplice! Basta effettuare una ricerca tramite il motore di ricerca presente nella piattaforma ed è fatta. Verrà restituito come risultato una serie di trader e si potranno ordinare attraverso criteri come: Paese di provenienza, asset, profilo di rischi e soprattutto, il numero dei followers.

Questo numero è davvero degno di nota, perché è il numero di persone che seguono un determinato guru.

E pensiamo che questi guru hanno tutti i loro migliori interessi a passare i loro trucchi del mestiere affinchè questa cifra possa sempre più incrementare. Anche perché il broker li ricompensa proprio in base a questo numero.

Coloro che poi preferiscono cominciare con un conto demo, che forse non si sentono ancora del tutto pronti per avventurarsi nel mondo del trading online con denaro reale, avranno comunque la stessa possibilità di imitare le mosse di questi trader di successo.

È possibile in seguito aprire un conto reale depositando un importo minimo di euro 200. Clicca qui per iscriverti e cominciare subito a copiare gli investitori migliori al mondo.

Come poter ottenere il massimo dal broker?

Un consiglio spassionato è quello di differenziare il rischio. In che senso?

Nonostante il successo che possa avere un singolo guru, non è lungimirante seguirne uno solo, perché quello che oggi è un vincente, domani potrebbe non esserlo. Stiamo parlando sempre di esseri umani…

Sarebbe decisamente un’opzione migliore quella di avere nel nostro carnet dai 5 ai 7 guru.

Nel momento in cui li scegliamo, pensiamo che siano dei buoni investitori. Se non dovessero dimostrarsi tali, dovremmo essere pronti ad eliminarli dalla nostra lista.

Il broker va decisamente incontro alle esigenze di coloro che intendono avviare i propri investimenti sui mercati finanziari, con l’obiettivo di non avere troppi pensieri (ricordiamo che non ci sono commissioni e si ha a disposizione il Copy Trading).

Exchange CoinBene: luccica ma non troppo

Dovendo parlare di CoinBene, è doveroso anche aggiungere un ulteriore aspetto negativo, non da poco: la totale mancanza di un’assistenza telefonica dedicata.

Molti broker hanno assistenza dedicata e questo consente loro di essere decisamente superiori a questo Exchange e maggiormente ricercati, vedi per esempio eToro di cui abbiamo parlato (clicca qui per aprire un conto gratuito con eToro).

Possiamo affermare che, al momento, l’Exchange non è fraudolento; però dobbiamo tenere a mente che altre piattaforme hanno chiuso dall’oggi al domani, lasciando i propri clienti con il vuoto più totale.

E questo significa niente più soldi nei loro conti aperti in questi Exchange.

Problema non presente per gli utenti che decidono cominciare ad investire con criptovalute attraverso i broker di cui abbiamo parlato eToro e Plus500)

Il denaro dei propri clienti viene gestito al meglio, ed anche nel caso in cui dovessero esserci problemi alla società, i soldi verrebbero comunque preservati.

Conclusioni

Abbiamo parlato molto dell’Exchange CoinBene, piattaforma che fornisce la possibilità di investimenti in criptovaluta. Abbiamo detto che è stato aperto nel 2017 ed è stato molto sponsorizzato e utilizzato a livello mondiale. E come abbiamo detto, tra i vari contro ha la richiesta del pagamento delle commissioni.

È assolutamente legale richiederle, ma altrettanto legale evitare di pagarle cercando di appoggiarsi ai broker di cui abbiamo parlato in questa guida.

Broker come Plus500 ed eToro ci permettono di partire con gli investimenti senza troppi pensieri, senza commissioni e con l’affidabilità e la trasparenza di piattaforme che sono tenute a rispettare norme europee che regolamentano gli investimenti online.

Ricordiamo anche che questi broker ci permettono di iniziare senza l’obbligo di apertura di un conto reale, ma si può partire con un conto demo.

eToro invece è un broker orientato al Copy Trading, il quale ci consente di copiare le mosse di esperti del settore, i guru, i quali ci permetteranno di avere preziosi consigli.

Tutto questo è a disposizione di coloro che preferiscono avere la sicurezza di strumenti affidabili.

CoinBene è di sicuro un Exchange molto conosciuto, ma ora che sei giunto alla fine di questa guida, hai la possibilità di trarre le tue conclusioni e soprattutto rispondere alla domanda: mi posso fidare di CoinBene?

A te la risposta!

O meglio, speriamo che le tue conclusioni, le possa condividere anche con tutti quelli che conosci attraverso i social network, come Facebook ed atri. Così facendo li aiuterai a comprendere se è possibile fidarsi dell’Exchange CoinBene.